Blog

Accademia Costellazioni Quantiche Nuova Apertura della sede di Bologna

Risposta ad alcune domande

Credo molto in questa formazione perché conosco i cambiamenti che ha prodotto in me.
In ogni momento la teoria e l’esperienza hanno lavorato dentro me.
Vengo da numerosi percorsi personali ma solo in questa Accademia mi sono potuta realizzare pienamente. Tutto quello che ero andava bene, anzi era un valore aggiunto.
Ho proseguito la mia evoluzione nel massimo rispetto, nell’accettazione piena e nell’accoglienza.
Sono sempre stata una lettrice accanita, interessata alla spiritualità e alla ricerca della felicità, come noi tutti. Quello che acquisisci razionalmente però non serve a nulla se non passa dal sentire. Quando sei nel campo quantico, durante una costellazione, tutto passa dalle emozioni e si imprime dentro te chiaramente. Da quel momento tutto appare più chiaro.

Nell’Accademia di Bologna puoi rinascere, evolvere, riconoscere ciò che è, risvegliarti.

 

Vuoi fare il Costellatore, la costellatrice? Senti che questa è un’abilità che vuoi acquisire?
Hai partecipato tante volte a gruppi di costellazioni ma poi non sei stato seguito adeguatamente?
Hai fatto tanti percorsi di crescita ma sei ancora invischiato nei tuoi meccanismi?
Ma soprattutto, te ne accorgi di ripetere vecchi schemi in continuazione?
Non sai come uscirne?

L’Accademia di Bologna permette due percorsi: il Percorso Personale che dura 1 anno e permette una spinta evolutiva profonda e il Percorso Professionale che ti prepara al lavoro di costellatore, costellatrice.
Ogni mese lavorerai su te stesso andando in profondità. Affronterai le tue tematiche supportato e accompagnato, per il tuo massimo benessere. Non sarai solo un allievo ma sarai parte integrante della famiglia quantica, di un’Accademia che non vuole solo dare informazioni dall’alto ma vuole che tu realizzi te stesso.
Il percorso personale è parte integrante e fondamentale del percorso professionale.

Come puoi essere d’aiuto se non hai risolto i tuoi nodi? Se non ne sei consapevole almeno?
Se non riesci ad essere neutro quando fai il costellatore?

Qual è la differenza principale dagli altri percorsi per diventare costellatori?
È la possibilità di fare tantissima esperienza come costellatore. Dopo alcuni moduli inizi a costellare, con la supervisione del docente. Ti metti alla prova, sperimentando in pratica questo metodo per più di 1 anno e mezzo. Quando esci dall’Accademia hai acquisito la sicurezza necessaria per svolgere questo lavoro.
Ogni costellatore acquisisce una propria modalità che si arricchisce di tutte le sue abilità. Imparerai a seguire il flusso, ad ascoltare il campo, a essere sensibile alle necessità altrui. Sarai sicuro di te e preparato al massimo.

 

Quali sono le tematiche affrontate nei vari moduli?
Si parla di campo quantico, di utilizzo del pensiero, di Ego, denaro, di albero genealogico, di intuito, di corpo, di spiritualità, di energia sessuale e relazioni evolute, di talenti e mission.
Si parla di essere se stessi in direzione della nostra massima realizzazione.

Cosa si può osservare con una costellazione quantica?
Puoi vedere tutto: le tue relazioni con la famiglia d’origine, col tuo partner, coi figli; come ti muovi nel mondo lavorativo, i tuoi blocchi e le tue paure; ciò che ti impedisce di fare un cambiamento; ciò che ti fa soffrire; come mai continui a ripetere gli stessi schemi.

 

Cosa puoi ottenere da questo percorso?
Puoi avere gli strumenti per osservarti e scegliere così con la massima adesione a quello che sei. Puoi finalmente sciogliere i tuoi nodi, allontanarti dai condizionamenti, smetterla di raccontarti delle storie che non corrispondono alla realtà e puoi con serenità prendere in mano la tua vita. Sempre supportato avrai il coraggio di fare quei profondi cambiamenti che desideri da tanto, ma che non hai il coraggio di affrontare.

 

Quali sono le risorse e l’attitudine per partecipare all’Accademia? Quali i requisiti?
Serve solo la massima apertura e la massima fiducia e tutto avverrà.
Fai il primo passo e poi segui il flusso. Rimarrai stupefatto delle tue risorse e di quanto è profondo il tuo sentire.
Nel campo di una costellazione quantica puoi dire e fare quello che la tua anima ti suggerisce. B.Hellinger li chiamava i movimenti dell’anima, che in costellazione puoi osservare perché semplicemente accadono.
Tu non sei solo razionalità e non sei solo materia. Sei energia e anima, cuore e sesto senso e durante il percorso in Accademia il tuo sentire si amplificherà al massimo. Smettendo di ignorarlo i tuoi sensi si espanderanno liberamente e ti arriveranno intuizioni che mai avresti pensato. Buon viaggio!

 

Ti è piaciuto? Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Share on whatsapp

Ultime news

Amore e Dolore

Parliamo sempre d’amore, perché? Perché senza emozioni tutto è insignificante, senza senso, ci sembra di sopravvivere più che di vivere.

Leggi di più